Responsabilità nel decesso. Asl di Caserta risarcisce parenti di una paziente

Chiesto ed ottenuto maxi risarcimento

CASERTA – L’Azienda sanitaria locale di Caserta dovrà risarcire la somma di 170mila euro ai parenti della donna V.N..

Si tratta del decesso della paziente, avvenuto il febbraio 2016, per “danni conseguenti alla prestazione medica del servizio del 118”.

I familiari hanno chiesto ed ottenuto, tramite il loro legale di fiducia, il risarcimento il quale verrà liquidato in parte dell’Asl, ed una quota dalla copertura assicurativa.

Si chiude, quindi, dopo 3 anni la vicenda, con l’accoglimento delle richieste da parte dei familiari della paziente.