Estorsione ed usura. 43 anni di carcere per 5 imputati

L’indagine, condotta dai carabinieri della stazione di Macerata Campania, si è avvalsa di intercettazioni ambientali e servizi di osservazione

Immagine di repertorio

Recale – Due riduzioni di pena e tre conferme. Si tratta dell’inchiesta su estorsioni e usura a Recale.

E’ stato emesso il verdetto di secondo grado nei confronti di Luigi Noia (15 anni), Michele Mastroianni (2 anni e mezzo), Francesco Mastroianni (12 anni), Andrea Mastroianni (11 anni) e Luigi Lazzerotti (2 anni).

L’indagine, condotta dai carabinieri della stazione di Macerata Campania, si è avvalsa di intercettazioni ambientali e servizi di osservazione e grazie al racconto delle vittime. Ricostruite 4 estorsioni ed una richiesta usuraria.

In base alla ricostruzione degli inquirenti Noia e Mastroianni approfittando dello stato di necessità del titolare di una ditta di onoranze funebri elargivano prestiti facendosi corrispondere somme di denaro con interessi del 10% in occasione dei servizi prestati.