Rapinatore ucciso a Frattamaggiore. Gioielliere indagato per omicidio volontario

La procura ha aperto un fascicolo per omicidio volontario

FRATTAMAGGIORE – La procura di Napoli Nord ha indagato il gioielliere di Frattamaggiore, un 30enne che abita proprio sopra la gioielleria, per omicidio volontario.

Al momento la Procura di Napoli Nord non ha emesso una misura cautelare nei suoi confronti, sta attendendo ulteriori elementi investigativi per fare maggiore chiarezza sulla vicenda.

L’accusa sarebbe di omicidio volontario. Il titolare dell’esercizio commerciale, non era in negozio al momento della rapina ma a casa sua, che si trova esattamente sopra.

Si sarebbe accorto di cosa stava accadendo ed è sceso in strada armato accompagnato da un’altra persona.

Le perizie stanno cercando di fare chiarezza su chi abbia aperto il fuoco per primo.