Rapina in tangenziale. Tre arresti. I NOMI. Incastrati dalle impronte digitali

Tangenziale di Napoli: rapinatori individuati e fermati dai Carabinieri grazie a impronte digitali e videosorveglianza

NAPOLI – I Carabinieri della Compagnia Napoli-Vomero hanno individuato e sottoposto a fermo del Pubblico Ministero Paolo Sarracino, 18 anni, Achille Raiano, 25 anni e Giovanni Merolla, 24 anni, tutti del quartiere di Miano.

Indagini della Stazione di Marianella effettuate anche con l’ausilio dei filmati di videosorveglianza hanno permesso di individuare i 3 come i responsabili di una rapina a mano armata consumata ai danni di un distributore di carburante sulla Tangenziale di Napoli.

il 28 gennaio scorso, usando un furgone provento di rapina e armati di un fucile a canne mozze, avevano minacciato i 2 addetti a una stazione di servizio sulla Tangenziale in località Doganella rapinando loro 1.400 euro in denaro contante e numerosi buoni benzina.

Nel corso delle indagini è stato rinvenuto il furgone usato per la rapina. I rilievi sullo stesso hanno portato alla scoperta delle impronte digitali dei malfattori..

All’interno delle loro case sono stati inoltre trovati e sequestrati caschi e abbigliamento usati per il colpo.

Il loro fermo è stato convalidato e tramutato in custodia nella Casa Circondariale di Poggioreale.