Scene da guerriglia in autostrada. Assaltati 3 portavalori. Bottino da 2 milioni di euro

Nel corso della rapina sono stati esplosi numerosi colpi di kalashnikov all'indirizzo dei furgoni portavalori

REGIONALE – Questa mattina, sul raccordo Salerno Avellino, altezza di Serino, militare della Stazione di Serino impegnato in servizio di traduzione, dopo essere stato avvisato da cittadina bloccata nel traffico circa presenza di uomini armati ed incappucciati sul tratto stradale, si è appiedato lasciando autista e detenuto e si è avveduto che numerose persone armate ed incappucciati stavano bloccando la sede autostradale.

Si è avvicinato intimando l'”alt” e prima che un rapinatore armato di kalashnikov facesse fuoco, ha esploso 4 colpi di pistola.

I malviventi prima di darsi alla fuga, avendo già bloccato il traffico su entrambe i sensi di marcia, incendiavano numerose auto.

Contestualmente poco più avanti, stessa corsia di marcia, un altro gruppo armato bloccava due furgoni portavalori con un furgone e mediante una ruspa asportava parte del contenuto in denaro contante.

Nel frattempo altro gruppo bloccava con auto corsia sud, altezza Atripalda, per evitare l’intervento delle Forze dell’Ordine.

Un gruppo di rapinatori nella fuga veniva, all’altezza di Atripalda, intercettato da Polizia Stradale che faceva fuoco.

Autori divisi in più gruppi si dileguavano con altre auto in appoggio lungo il predetto raccordo.

Nel corso della rapina sono stati esplosi numerosi colpi di kalashnikov all’indirizzo dei furgoni portavalori e le guardie sono state disarmate. Due auto utilizzate sono state poi abbandonate. Rapina sventata in parte grazie sistemi di difesa del furgone. Al momento non si registrano feriti.

Indagini in corso. Sul posto intervenuto Procuratore della Repubblica di Avellino, dott. Rosario Cantelmo ed il sostituto dott. Patscot.