Arrestato 50enne: Rapina allo scalo merci e sequestro di persona

L’arrestato veniva rintracciato in un’abitazione di Qualiano

Immagine di repertorio

Nella mattinata odierna, personale della Polizia di StatoSquadra Mobile di Caserta ha eseguito, su ordine della Procura della Repubblica, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere — Ufficio GIP, nei confronti di un cinquantenne pregiudicato napoletano, C.G..

L’uomo, appartenente ad una banda specializzata in rapine, è stato ritenuto responsabile di un assalto armato, con relativo sequestro di persona, consumato nell’Aprile del 2019 presso il polo intermodale di Marcianise (CE).

L’attività investigativa ha avuto origine a seguito della rapina sopra menzionata, commessa in data 8 aprile del 2019 presso una società di logistica che si occupa dello stoccaggio e della distribuzione di prodotti riconducibili a noti marchi di abbigliamento ed accessori, attività sita all’interno del polo intermodale di Marcianise (CE).

In particolare, mentre alcuni dei componenti della banda, viaggiando a bordo di due autocarri “telonati”, superavano il cancello carraio che conduce all’area che circonda il deposito della società di logistica, posizionando gli automezzi in retromarcia sul retro del manufatto, i loro complici armati con pistole, sorprendevano gli otto operai della ditta al momento presenti e li costringevano a radunarsi nel “cassone” di un camion lì parcheggiato. Dopo averli privati dei cellulari per evitare che potessero chiedere soccorso, costringevano due di essi a caricare, con l’ausilio di “muletti”, 30 pedane su cui erano posizionati numerosi colli contenenti prodotti di un noto marchio di abbigliamento ed accessori.

Ultimato il carico delle pedane, si allontanavano impossessandosi di alcune autovetture di proprietà dei dipendenti della ditta depredata. Sulla base delle risultanze investigative raccolte, la Procura della Repubblica ha richiesto e ottenuto dall’Ufficio G.I.P del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere la misura cautelare della custodia in carcere per uno dei componenti della banda. Questa mattina, all’alba, l’ordine di cattura è stato eseguito e l’arrestato veniva rintracciato in un’abitazione di Qualiano (NA) per poi essere condotto presso la casa Circondariale di Napoli Poggioreale.