Rapina a Frattamaggiore. Hanno confessato. I NOMI della banda

Sono stati rintracciati ed arrestati. Hanno confessato la loro partecipazione alla rapina

'); ?>

FRATTAMAGGIORE – I tre arrestati dai carabinieri, nella giornata di ieri, hanno confessato la loro partecipazione alla rapina a Frattamaggiore.

La banda era composta dal 26enne Raffaele Ottaiano, rimasto ucciso nella sparatoria, originario di Caivano, Luigi Lauro 28enne, arrestato da un poliziotto fuori servizio la sera stessa della rapina.

Gli altri tre componenti sono Antonio Topa, 28 anni, Carmine Pagnano, 30 anni, ferito all’avambraccio destro da un colpo di pistola probabilmente durante il colpo, anche loro di Caivano e Pietro D’Angelo, 41 anni di Frattamaggiore con il ruolo di “palo” per la rapina.

I primi due sarebbero stati arrestati in un’appartamento nel comune di Orta di Atella, dove si erano nascosti, mentre il terzo è stato rintracciato nella provincia di Avellino.

Ora si trovano tutti nel carcere di Poggioreale in attesa di convalida e sono accusati di tentata rapina aggravata, detenzione e porto abusivo d’arma clandestina e ricettazione in concorso.

Il titolare dell’attività commerciale Luigi Corcione è iscritto nel registro degli indagati e dovrà dimostrare la legittima difesa.