Banda di albanesi rapinava le coppiette. Si cercando i complici

La banda di malviventi agiva con molta violenza, armati di mazze mandavano in frantumi i finestrini delle auto ed aggredivano la coppietta

Immagine di repertorio

Agro Aversano – Sono diverse le rapine messe a segno ai danni delle coppiette appartate in luoghi isolati dell’agro aversano.

Uno della banda, un 21enne albanese incensurato, fino a questo momento, è stato tratto in arresto dai carabinieri dopo aver tentato la fuga.

Purtroppo altri 3 complici sono riusciti a scappare. Sequestrata la vettura sulla quale viaggiavano, un Jeep Renegade, risultato rubato nei giorni scorsi sempre nel Casertano.

Sembrerebbe sia stata smentita anche la voce, riportata da alcuni siti, che la banda si identificava come forze dell’ordine prima di rapinare le povere coppiette.

La banda sarebbe responsabile anche della rapina ai danni della responsabile della comunicazione del Coc di Trentola Ducenta Antonella Coviello.

Infatti il commissario prefettizio di Trentola Ducenta, Andrea Cantadori, ha espresso soddisfazione per l’operazione:

Detto e fatto. Arrivano buone notizie sui malviventi rapinatori che nella notte fra venerdì e sabato hanno derubato e alzato le mani sulla Responsabile della Comunicazione del Coc di Trentola Ducenta Antonella Coviello. La criminalità, di qualunque genere, finisce sempre per pagare i suoi conti“.

I sindaci di Villa di Briano e Frignano avevano, nei giorni scorsi, lanciato l’allarme chiedendo ai giovani ad evitare di appartarsi in luoghi isolati. La banda di malviventi agiva con molta violenza, armati di mazze mandavano in frantumi i finestrini delle auto ed aggredivano la coppietta portando via tutti gli oggetti di valore come telefoni cellulari e portafogli.