Ragazza fatta a pezzi e chiusa in due valige. Arrestato un uomo. Tragedia in Italia

Si tratta di Pamela Mastropietro, scomparsa alcuni giorni fa

NAZIONALE – Una tragedia dalla crudeltà senza precedenti. Il cadavere letteralmente smembrato di una ragazza è stato rinvenuto in due valige abbandonate nelle campagne di Pollenza (Macerata), è stato ritrovato ieri da un passante.

Dopo i primi accertamenti il corpo è stato identificato e si tratta di Pamela Mastropietro la giovane romana che si era allontanata dalla comunità di recupero Pars di Corridonia in cui era ospitata.

Dalle prime informazioni il corpo era pulito, fatto a pezzi e chiuso all’interno di un fosso. Ci sarebbe già il primo fermo questo omicidio un nigeriano già noto alle forze dell’ordine.

L’uomo sarebbe stato individuato proprio grazie ai sistemi di sicurezza posti nei pressi di una farmacia di Macerata, l’uomo si è dichiarato innocente, ha ammesso di aver seguito Pamela ma di averla poi persa di vista.

La madre dopo il ritrovamento ha dichiarato “Non ho alcuna idea del perché si sia allontanata dalla comunità – spiega la donna – e di quel che è accaduto. Vorrei che qualcuno mi spiegasse come ha fatto. Ora ci stiamo preparando per andare nelle Marche, ma qualcosa in più ci hanno detto che si saprà solo più tardi”.