Ragazza di Aversa cerca casa a Padova, ma non accettano meridionali

AVERSA – A raccontare la vicenda è direttamente il padre della ragazza di Aversa, la quale, come pubblicato su Facebook è in cerca di un appartamento a Padova per un corso di formazione.

Ma purtroppo hanno dovuto fare i conti con diversi tipi di discriminazioni, infatti sembrerebbe che in alcune zone di Padova non affittino case a studenti, meridionali, gay e possessori di animali domestici.

Vi riportiamo il post integrale pubblicato in rete:

Che cavolo – mia figlia sta cercando casa a Padova, una sistemazione per poter fare un corso di formazione lavoro. Si naviga su internet e si gira per la città per trovare una soluzione. Prezzi tutto sommato non male, anzi in qualche caso buoni, ma c’è il trucco a decine offrono case , cito i primi tre trovati :

Via Forcellini, ma, non si fitta a studenti, meridionali, gay friendly, animali perché si vive in condominio;
Via Facciolati , ma, no a gay friendly, no pet friendly, no coppie con figli, trans, meridionali specialmente napoletani e siciliani valutabili altre zone del centro sud,;
Zona Guidda Bassonello , ma, solo a ragazze bella presenza del nord, no meridionali;
Corso del popolo, ma, no a gay, no a persone del sud, no sardi.
Ci sono divieti anche per lavoratori (??), ciccioni (???), neri, marocchini, persone in cattive condizioni di salute
Nel giorno dell’amore francescano mi viene solo da pensare, “ma andate a farvi fottere”, poi domani caso mai…