Raffiche di vento oltre i 100 km/h. Danni nel Casertano. Feriti, crolli e treni bloccati

Si registrano danni in tutti i comuni della Provincia di Caserta

CASERTA – Non da tregua la forte ondata di maltempo nel Casertano, con fortissime raffiche di vento e temperature calate drasticamente di almeno 10 gradi centigradi.

Per tutta la notte, e molto probabilmente per il resto della giornata di oggi, Domenica 24 febbraio, il vento ha flagellato l’intera provincia generando crolli di tetti, coperture, alberi, insegne pubblicitarie e tutto ciò che non ha retto sotto la furia dei venti.

Ingenti i danni in diverse città. Un albero caduto sui binari della tratta Napoli per Piedimonte Matese, durante la serata ha bloccato il convoglio all’altezza del comune di Dragoni.

Lungo la statale Casilina, nel tratto del comune di Marzano Appio è crollato un muro direttamente in strada.

Uno dei casi più gravi riguarda un giovane di Piedimonte Matese, dove un albero ha centrato in pieno la sua auto causandogli un leggero trauma cranico.

Danni anche in tantissime scuole sparse sul territorio della provincia di Caserta. La situazione è pressappoco identica un po in tutti i comuni dove si registrano ingenti danni. I sindaci stanno pubblicando bollettini sulla situazione nelle singole città ed invitano i cittadini ad evitare si uscire di casa se non strettamente necessario.