Prova ad incassare un assegno non suo. Denunciata una 30enne

L'assegno era un rimborso finito nelle mani della 30enne

Immagine di repertorio

AVELLINO – I Carabinieri della Compagnia di Sant’Angelo dei Lombardi a termine di un’attività d’indagine finalizzata al contrasto dei reati contro il patrimonio, hanno denunciato in stato di libertà una trentenne di Napoli ritenuta responsabile di ricettazione e falsità in assegni.

L’attività investigativa avviata dai militari della Stazione di Morra de Sanctis prendeva spunto dalla denuncia presentata da una signora del posto che, da alcune settimane, non vedeva recapitarsi un assegno a titolo di rimborso da parte di una nota società fornitrice di energia elettrica.

Gli accertamenti effettuati dai militari dell’Arma, permettevano di risalire all’identità della donna che, con modalità ancora da accertare, era riuscita ad impossessarsi dell’assegno e ad alterarne i dati anagrafici del destinatario ivi impressi. Successivamente, recatasi presso un istituto di credito, incassava la somma di circa 800 euro.

Alla luce delle evidenze raccolte, per la trentenne è scattato il deferimento alla Procura della Repubblica di Avellino.