Uccide il padre per difendere la madre. Processo bis per il figlio

Giuseppe Leggiero venne ucciso nel caseificio di famiglia al culmine di una lite

Alife – Dovrebbe partire il prossimo mese di Gennaio il processo di appello sull’omicidio dell’imprenditore Giuseppe Leggiero.

Daniele Leggiero, 29enne di Alife difeso dall’avvocato Emanuele Sasso, figlio della vittima è stato condannato in primo grado a 6 anni di reclusione.

Uccise il padre nel tentativo di difendere la madre con una pugnalata in pieno petto. Il giudice ha confermato l’omicidio volontario ma considerando le circostanze attenuanti generiche.

Giuseppe Leggiero venne ucciso nel caseificio di famiglia al culmine di una lite. Il figlio intervenne lanciando nei confronti del padre alcuni oggetti tra i quali un coltello, causando la morte dell’uomo.