Don Michele Barone. Parte il processo a suo carico, oggi la prima udienza

Richiesta inaspettata da parte dell'avvocato Taormina

MADDALONI / CASAPESENNA – E’ partito il processo a carico di don Michele Barone, accusato di maltrattamenti, commessi esorcismi riconducibili a pratiche medioevali, nei confronti di una ragazzina di 13 anni e di violenza sessuale, nei confronti di almeno altre due ragazze.

Presso il tribunale di Santa Maria Capua Vetere, si è tenuta la prima udienza nel corso della quale c’è stata la costituzione delle parti civili tra cui le due ragazze abusate, la sorella della 13enne maltrattata e la minorenne in questione.

Gli imputati Michele Barone difeso dall’avvocato Carlo Taormina, Schettino difeso da Carlo De Stavola, i genitori della 13enne difesi da Giuseppe Stellato e Gennaro Ciero.

L’avvocato Taormina ha fatto richiesta di spostare il processo presso il tribunale di Napoli Nord, ad Aversa, per una questione di territorialità, mentre la Procura con i pm Alessandro Di Vico e Daniela Pannone si è opposta a tale richiesta.