Prete allontanato da Grazzanise per dei soldi non restituiti. La decisione del Vescovo

GRAZZANISE – Un sacerdote è stato allontanato dalla diocesi perché chiedeva soldi in cambio di posti di lavoro.

Con queste accuse il vescovo di Capua ha disposto l’allontanamento rilasciano anche un comunicato stampa per fare luce sulla vicenda.

“Con provvedimento dell’Ordinario Diocesano e a far data dal 16 ottobre 2017, don Sergio Clemente, Amministratore Parrocchiale della Parrocchia di San Martino in Brezza (frazione di Grazzanise – CE) è stato rimosso dall’incarico e sostituito nelle funzioni pastorali dal Vicario Foraneo don Antonio Guarino, della comunità dei Padri Comboniani di Castel Volturno. Detto provvedimento si è reso necessario in conseguenza di un colloquio dell’Arcivescovo con il diretto interessato circa alcune accuse riguardanti somme di denaro non restituite. Don Sergio è stato inviato in una comunità religiosa specializzata nell’accompagnamento e recupero di sacerdoti in difficoltà. La Chiesa di Capua, profondamente rattristata, non fa mancare la propria vicinanza alla Comunità Parrocchiale mostrandosi attenta e disponibile all’ascolto”.