Piove in ospedale. Ancora problemi al San Giovanni Bosco

Non sarebbe l’unica problematica che presenta il pronto soccorso

NAPOLI – La struttura ospedaliera del San Giovanni Bosco è ancora nell’occhio del ciclone: dopo il caso della paziente lasciata nel corsia invasa dalle formiche, arrivano le perdite di acqua a mettere di nuovo sotto la lente dei riflettori il nosocomio.

Durante i giorni scorsi, a causa delle abbondanti piogge, i medici e gli infermieri si sono visti costretti ad intervenire alla bene e meglio per tamponare le infiltrazioni di acqua piovane, provenienti da muri e soffitti utilizzando asciugamani, lenzuola e secchi.

Non è la prima volta che accadono episodi del genere, e nonostante i continui controlli ed ispezioni, le condizioni igienico sanitarie della struttura non migliorano.

Questa volta è stato il pronto soccorso del nosocomio ad essere oggetto di pesanti infiltrazioni dal soffitto, a causa, specifica il personale, della mancanza di manutenzione della guaina di impermeabilizzazione del tetto.

Ed ecco che spunta il bidone, che invece di raccogliere i rifiuti speciali, è servito ad accumulare goccia dopo goccia l’acqua che piove dal soffitto.

Viene specificato che però non è l’unica problematica che presenta il pronto soccorso: oltre alla continua presenza di formiche in giro nelle stanze, vengono segnalate la mancanza di barelle mobili e di coperte, le carenze anche dei semplici strumenti come le cannule oro-faringee o dei guanti sterili, non ci sono servizi igienici ai quali i pazienti possono accedere.