Operaio muore folgorato da una scarica elettrica a Pietramelara

Sul posto sono giunti i medici del 118, i vigili del fuoco del distaccamento di Teano ed i carabinieri

Immagine di repertorio

Pietramelara – Tragedia nella tarda mattinata di oggi in via Parata nel piccolo comune di Pietramelara dove un operaio è morto folgorato.

Da una prima ricostruzione dei fatti intorno alle 12.30 un 54enne di Piedimonte Matese, Alfonso C., tecnico dell’Enel, si era recato sul posto per un guasto alla rete elettrica.

Mentre era intento a riparare l’impianto una potente scarica lo ha attraversato, uccidendolo quasi sul colpo.

Sul posto sono giunti i medici del 118, i vigili del fuoco del distaccamento di Teano ed i carabinieri.

La salma del 54enne verrà condotta presso il reparto di medicina legale per gli accertamenti di rito. Avviati gli accertamenti da parte dei carabinieri per ricostruire la dinamica della tragedia.

Il commento di Ugl Caserta:

“La notizia dell’incidente mortale occorso questo pomeriggio ad un tecnico dell’Enel riapre tragicamente il nuovo anno lavorativo e ci obbliga ad una profonda riflessione sui protocolli di sicurezza”. È quanto ha dichiarato il Segretario Territoriale della Ugl Caserta Ferdinando Palumbo pochi minuti dopo aver appreso dell’incidente. “E’ questa l’ennesima inaccettabile tragedia che strappa un cinquantaquattrenne ai suoi cari e che ci restituisce profonda tristezza, alla famiglia della vittima vanno le più sentite condoglianze da parte della nostra organizzazione”.

I Fatti: il lavoratore deceduto era intento alla riparazione di un guasto ad una linea elettrica nel comune di Pietramelara allorquando un’inaspettata scarica ad alto voltaggio gli ha tolto la vita. A quanto si è appreso dalle prime notizie a nulla sono servite le cure del personale del 118 chiamato dai residenti di Contrada Parata.