Orrore. Massacra di botte la fidanzata incinta. Lei perde il bambino

Purtroppo per il feto non c'è stato nulla da fare

PROCIDA – Un uomo è stato arrestato dai carabinieri del comando di Procida per aver picchiato violentemente la fidanzata incidenta.

Purtroppo il feto è morto a causa delle botte prese. Si tratta di un uomo di 45 anni, arrestato con l’accusa di maltrattamenti nei confronti di una donna di 35 anni, incinta di 20 settimane.

E’ stata proprio la donna a chiamare i carabinieri, giunti poco dopo in via Giovanni da Procida. Sul posto poco dopo sono arrivati anche i sanitari del 118.

Ora l’uomo, del posto, si trova recluso in carcere  a disposizione dell’autorità giudiziaria. Pesanti le accuse a suo carico. La donna è stata trasferita nell’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli, dov’è ricoverata nel reparto di ginecologia.