Pericolo aviaria nel Casertano. Gli esami danno esito negativo

Si tratta di un'influenza virale molto aggressiva, ma non di aviaria

MONDRAGONE – Un sospetto caso di influenza aviaria nel casertano, viene, fortunatamente smentito dagli esami clinici sul paziente.

Un ragazzo di 34 anni, residente a Mondragone, è stato ricoverato domenica al Pronto soccorso della Clinica Pineta Grande di Castel Volturno manifestando i sintomi dell’H7N9.

Immediatamente è scattato il protocollo di sicurezza, ma nella giornata di oggi sono giunti i risultati degli esami del sangue.

A confermarlo è stato il sindaco di Mondragone Virgilio Pacifico, in qualità di massima autorità sanitaria sul territorio comunale, che ha seguito da vicino l’evolversi della vicenda.

Rassicuro la popolazione in quanto a seguito degli esami eseguiti è scongiurata la presenza del virus di influenza Aviaria, ma trattasi di altra tipologia di virus di tipo influenzale dalla sintomatologia simile a quello che si diffuse in Italia nel 2009, che seppur caratterizzato da alta virulenza infettiva non è da considerarsi preoccupante quanto l’Aviaria”. Il primo cittadino ha poi rinnovato l’appello popolazione “a praticare in maniera preventiva il vaccino anti-influenzale”.