Patenti “comprate”: coinvolti anche tre giocatori del Napoli

Le patenti potrebbero essere anche invalidate; secondo un tariffario che comprende l'”acquisto” anche di patenti automobilistiche

Immagine di repertorio

Caserta – Ci sono anche i nomi di tre calciatori del Napoli, Koulibaly, Ghoulam e Callejon, nella lunga lista di persone, circa 600, che avrebbero acquisito la patente nautica senza pero’ avere sostenuto l’esame.

La Procura di Napoli (sostituto procuratore Cristina Curatoli, procuratore aggiunto Vincenzo Piscitelli) ha emesso 31 avvisi di conclusione indagini dei carabinieri di Caserta (svolte dal 2014 al 2017, da cui si evince che presumibilmente il discorso delle patenti sia partito da Castel Volturno che, com’è noto, è la sede del training center del Napoli), nei confronti di ex funzionari o direttori della motorizzazione civile, direttori di scuola guida e faccendieri.

Le patenti potrebbero essere anche invalidate; secondo un tariffario che comprende l’”acquisto” anche di patenti automobilistiche, le cifre vanno dai mille ai millecinquecento euro, senza sostenere le prove.

Secondo gli inquirenti Koulibaly e Ghoulam si sarebbero recati sul posto per sostenere la prova, ma se ne sarebbero poi andati senza essersi sottoposti all’esame. Callejon, invece, la patente se la sarebbe fatta recapitare direttamente a casa.

Al momento sembrerebbe escluso che esaminatori e dirigenti si siano fatti pagare in denaro le agevolazioni.