Home Cronaca Parete. Luigi ha aperto gli occhi. I medici: “buon segno, ma restiamo...

Parete. Luigi ha aperto gli occhi. I medici: “buon segno, ma restiamo cauti”

Immagine di repertorio a scopo illustrativo

PARETE – Luigi, il 14enne ferito da un proiettile vagante a Parete la Vigilia di Natale in via Vittorio Emanuele, ha aperto gli occhi.

Il ragazzo si trova ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Caserta ed i medici restano cauti, sicuramente è un ottimi segnale, ma è doveroso rimane cauti.

Nei prossimi giorni lo staff medico proverà a ridurre la sedazione farmacologica, che induce il coma nel 14enne, per verificare se sia in grado di risvegliarsi e valutare l’entità dei danni cerebrali.

Intanto, per quanto riguarda le indagini, il colpevole ancora non è stato rintracciato. Gli sforzi degli inquirenti sono davvero notevoli, dal giorno del ferimento non si sono fermati un attimo.

Hanno ricostruito la traiettoria, individuato il luogo da dove è partito il colpo, ascoltato testimoni ed analizzato i filmati di sorveglianza della zona.