Parente del presidente della Casertana colpita alla testa da una pietra. Lascia l’incarico

Brutale aggressione di un gruppo di tifosi

Immagine di repertorio

CASERTA – Il presidente D’Agostino, della Casertana F.C., ha annunciato che lascerà la presidenza del club.

Questa decisione giunge dopo la brutale aggressione subita da un familiare del presidente, colpita alla testa da una pietra da un gruppo di violenti tifosi rossoblu.

La gestione temporanea passerà al sindaco di Caserta, Carlo Marino, che potrà farsi da garante nei confronti di eventuali nuovi imprenditori intenzionati ad acquistare la società.

Ecco il comunicato:

Alla luce dell’aspra contestazione che ha caratterizzato l’immediato post partita odierno e del vergognoso gesto che ha visto alcuni tifosi facinorosi colpire con una pietra un proprio familiare, successivamente trasportato in ambulanza in ospedale per le cure e gli accertamenti del caso, il presidente Giuseppe D’Agostino ritiene opportuno fare un passo indietro.

Nelle prossime ore il patron consegnerà il club nella mani del sindaco di Caserta avv. Carlo Marino, figura che potrà farsi da garante nella valutazione di possibili imprenditori intenzionati ad assicurare un futuro al calcio rossoblu.