Panico durante il matrimonio. Lanciano benzina sul portone della chiesa. Polizia sul posto

ACERRA – Una situazione davvero drammatica quella che si è verificata questa mattina presso il duomo di Acerra.

Mentre si stava svolgendo un matrimonio, come riporta il Mattino, i lavoratori del Consorzio Unico di Bacino, rimasti senza stipendio e senza incarico, hanno lanciato benzina con un fucile giocattolo sul portone del duomo.

Si tratta di una protesta, alquanto dura, dei 1300 addetti napoletani, i quali pur essendo rimasti in organico non ricevono né incarichi né salario da anni.

Hanno montato una tenda nel porticato della chiesa e hanno gettato della benzina su un portone servendosi di un fucile giocattolo. Sul posto molti poliziotti.