Ospitò latitante dei casalesi. Condannato allevatore

Una condanna ed un'accusa stralciata

CASAL DI PRINCIPE – Il 50enne Franco Fabi, allevatore, ha patteggiato la pena per possesso di armi non denunciate.

Condannato a 10 mesi di carcere per il possesso di due armi non denunciate, una ereditata dal padre, e l’altra clandestina.

A suo carico pendeva anche un’accusa di favoreggiamento per aver ospitato il latitante nel casolare, il procedimento è stato stralciato.

Si trattava di Giovanni Diana, 57 anni, ritenuto affiliato al clan dei casalesi e vero obiettivo del blitz.