Uccide la madre con violenza, poi si pente e chiama lo zio: “Ho fatto una cavolata”

In passato era stato destinatario di un ordine giudiziario di allontanamento dalla casa

immagine di repertorio

ORTA DI ATELLA – Ha ucciso la madre di 70 anni e poco dopo si pente e chiama lo zio dicendo di aver fatto una sciocchezza.

La vittima è la 70enne Filomena Sorvillo. E’ accaduto questa ad Orta di Atella in un’abitazione di via Gaetano Filangieri.

Per questo delitto è stato fermato dai carabinieri con l’accusa di omicidio, Marco Mattiello, 40 anni.

L’uomo, che conviveva con la madre, è stato trovato in casa quando sono arrivati i carabinieri della Compagnia di Marcianise guidati da Luca D’Alessandro. Stamattina il 40enne, al culmine di una lite, avrebbe afferrato la madre per i capelli per poi sbatterla più volte faccia a terra. Mattiello ha poi chiamato uno zio dicendo di aver fatto una sciocchezza. Secondo quanto emerso ha precedenti per droga e assume psico-farmaci.

In passato era stato destinatario di un ordine giudiziario di allontanamento dalla casa familiare per maltrattamenti commessi ai danni dell’anziana madre, ordine poi revocato.