ORTA DI ATELLA. Hanno fatto i soldi con le case abusive, ma a pagare sono i cittadini

ORTA DI ATELLA – Dopo l’arresto dell’ex sindaco Angelo Brancaccio su ordine della Procura si è scatenata una polemica sulle lottizzazioni abusive.

In base alle indagini della Procura la speculazione edilizia nel comune di Orta di Atella è pari ad oltre l’80% dell’intero territorio comunale, attraverso il rilascio di permessi di costruire illegittimi, in assenza del PUC, a favore di società riconducibili al clan dei casalesi, e al clan dei “Maliardo”.

In tutta questa situazione gli unici a pagarne realmente le conseguenze, sono i cittadini che hanno acquistato le case, poste sotto sequestro da parte della magistratura. Un giorno potrebbe svegliarsi e vedere la loro casa dichiarata abusiva con il rischio persino dell’abbattimento.

Tra in tanti commenti pubblicati in rete abbiamo trovato di estrema rilevanza quello scritto da una mamma, la quale ha acquistato casa in una delle lottizzazioni dichiarate abusive e si affida alla rete il suo pensiero. Ecco il post integrale.

Sto leggendo commenti allucinanti sulla vicenda “Brancaccio”: “lui sta pagando per tutti”, “poverino sta pagando le pene di tutti”, ”Angelo mi spiace”, “è una forma di accanimento contro di lui”, ecc.
Ma veramente è il caso di dire: ”A carne a’ sott’ e i maccarun ngopp !!!”.
Sicuramente la colpa non è solo sua, ma questi commenti non si possono proprio leggere !!!
Giusto 4 anni fa, lo ricordo come se fossi ieri, ero incinta del mio secondo bambino, quasi prossima a partorire (mancavano 2 setttimane), quando come una delinquente mi sono vista piombare in casa i carabinieri e come me in quello stesso giorno tutte le persone del mio parco e di altri parchi. Ho dovuto esibire e consegnare loro tutta la documentazione inerente all’acquisto della casa e quando chiesi cosa stava succedendo, loro per tutta risposta mi dissero: “Tutto il parco è sotto sequestro per lottizzazione abusiva”. Io incredula, non potevo credere alle mie orecchie.
Io sono originaria di Torre Annunziata e Vi giuro che a stento so dove si trova il Comando dei Carabinieri di Torre Annunziata. Da quando abito ad Orta di Atella, non so quante volte mi sono dovuta recare al comando dei Carabinieri per questa vicenda !!! Anzi Vi dico di più, fui contattata al cellulare anche dopo poche ore dal parto, per dei chiarimenti in merito alla documentazione consegnata. Una cosa davvero inquietante, quasi da incubo !!!
Fatta questa piccola premessa personale, a tutt’oggi non riesco ancora a capire come tutto questo sia potuto sfuggire a così tanti organi di controllo del territorio. Parliamo di più di 1400 appartamenti sequestrati, “una città abusiva costruita con permessi irregolari ed illegittimi”, come scrissero sui giornali in quei giorni.
Personalmente, sono convinta che sia stato tutto ben studiato in precedenza a tavolino con grande precisione. Evidentemente Orta di Atella è stata considerata come una succulenta torta da dividere tra costruttori, geometri, camorristi locali, tecnici comunali e sindaco in primis, visto che lui è il primo cittadino.
Tutto questo ovviamente è stato fatto a totale discapito di un’intera popolazione, che attualmente si trova a pagare tasse sempre più alte per servizi sempre più inefficienti se non inesistenti.
Per finire, la cosa più atroce di tutte sta nel sentirsi additare come i colpevoli di tutto questo per il semplice fatto di essere gli elettori, che hanno consentito a certi personaggi di realizzare questo disegno criminale. Come se il voto anziché essere la più alta espressione di libertà e di democrazia, si riducesse ad essere un’autocondanna per aver scelto i politici sbagliati.
A quattro anni dall’accaduto, non sappiamo ancora come andrà a finire la vicenda … Nel frattempo io come tantissime altre persone, proprietari di questi immobili, non siamo ancora padroni al 100% delle nostre abitazioni, anche se abbiamo dato acconti salati per l’acquisto delle case, continuiamo a pagare ogni mese la rata del mutuo e stiamo sostenendo spese legali per cercare di uscire da questo vortice di imbrogli.
Personalmente, la cosa che più di tutte mi fa rabbia, è che gli unici innocenti che ne stanno pagando a caro prezzo le conseguenze, siamo sempre noi cittadini !!!