ORTA DI ATELLA. Confermato il carcere per Brancaccio. Il tribunale nega la scarcerazione

ORTA DI ATELLA – Il giudice conferma l’arresto e la custodia in carcere per l’ex sindaco di Orta di Atella, Angelo Brancaccio.

Venne arrestato lo scorso 13 giugno con l’accusa di associazione a delinquere di stampo mafioso. Nella giornata di ieri il Tribunale del Riesame di Napoli ha rigettato l’istanza di scarcerazione confermando l’accusa di associazione mafiosa con lo scopo di «cementificare» tutto il territorio di Orta di Atella, attraverso un disegno criminale attuato con il clan dei Casalesi e il clan Mallardo.

Brancaccio era stato già precedentemente arrestato con l’accusa di corruzione aggravata dal metodo mafioso, in relazione ai fatti collegati con la nascita della società di gestione dei rifiuti riconducibile agli imprenditori Sergio e Michele Orsi.

Le motivazioni del Riesame saranno rese note solo fra qualche settimana, quando sarà possibile per la difesa di Brancaccio presentare eventualmente ricorso in Cassazione.