Ondata di gelo e temporali. 2 giorni di forte pioggia. Le previsioni

Non si esclude una possibile allerta meteo della Protezione civile nelle prossime ore

REGIONALE – La Campania, già da venerdi 16 novembre, è stata raggiunta da un’ondata di aria gelida proveniente dal Nord Europa, la quale ha causato un abbassamento drastico delle temperature.

A partire da domani lunedi 19 novembre, l’intera regione, compresa la provincia di Caserta, sarà interessata da una forte perturbazione, con piogge abbondanti e temporali di media forte intensità.

Ecco le previsioni di 3B Meteo:

LUNEDÌ’: Il flusso di correnti fredde forma un profondo minimo di bassa pressione sul Mediterraneo che si dirigerà nuovamente verso le nostre regioni meridionali. Previsto un intenso peggioramento da ovest nella seconda parte della giornata con fenomeni anche forti sulla Campania e in serata anche in Calabria. Le temperature saranno in aumento per effetto della ventilazione meridionale che risulterà fino a tesa. Mari fino a molto mossi.

MARTEDI’: un’area di bassa pressione presente sul Mediterraneo continua a portare spiccate condizioni di instabilità sull’Italia meridionale con piogge e temporali, talora anche intensi. In sicilia è previsto un miglioramento serale mentre i fenomeni insisteranno su Campania e Calabria tirrenica. Temperature stazionarie in Campania, in lieve ulteriore aumento su Sicilia e Calabria. Venti forti meridionali con mari molto mossi o agitati.

PIOGGE E TEMPORALI AD INIZIO SETTIMANA: Dopo il blando passaggio nuvoloso del weekend (a parte i locali temporali sul Crotonese), una nuova e più intensa perturbazione si appresta ad investire le nostre regioni meridionali; temporali anche forti sono attesi sulla Campania e sulla Calabria tra lunedì pomeriggio e martedì mattina; anche la Sicilia sarà interessata da un rapido aumento della nuvolosità, sebbene con precipitazioni meno intense, ad iniziare dai settori meridionali ma in rapida estensione a gran parte del territorio regionale nel corso della giornata. Il transito del vasto sistema nuvoloso sarà preceduto da correnti meridionali in graduale rinforzo ed accompagnato da tesi venti di Libeccio che produrranno un sensibile rialzo termico. Per un generale miglioramento bisognerà attendere la giornata di mercoledì sulle estreme regioni meridionali, giovedì in Campania.