Omicidio di Vincenzo. Arrestato il complice di Ciro Guarente

AVERSA / PARETE – Svolta importante sull’omicidio di Vincenzo Ruggiero con l’arresto del presunto complice dell’assassino Ciro Guarente, 35enne di Giugliano, tutt’ora in carcere.

Il pm della Procura di Napoli Nord ad Aversa ha emesso il provvedimento di fermo nei confronti dell’uomo, pregiudicato, di Ponticelli per concorso in omicidio di Vincenzo Ruggiero per detenzione, porto e cessione abusiva di armi.

Si tratta del 51enne, Francesco De Turris, accusato di aver fornito l’arma al Guarente e di averlo aiutato nell’occultamento del corpo di Vincenzo.

Il provvedimento eseguito dai carabinieri del reparto territoriale di Aversa scaturisce da rilevanti sviluppi nelle indagini che sono state condotte dopo il fermo di Guarente e dopo il ritrovamento del cadavere a Ponticelli.

A tradirlo sarebbe stato lo stesso Guarente messo alle strette durante un interrogatorio degli inquirenti.