4 anni per l’uomo che ha ucciso Giorgio. Giudice rigetta la pena: “troppo lieve”

Sono state le immagini delle telecamere di sorveglianza a fornire agli inquirenti gli elementi necessari a rintracciare il 37enne che è residente a Licola, ma fidanzato con una ragazza castellana.

Castel Volturno – Questa mattina il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di S. Maria Capua Vetere, dott.ssa Grammatica, ha ritenuto non congrua la pena di anni 4 e mesi 6 di reclusione a carico di Girniak Mikola, richiesta nel patteggiamento.

Si tratta dell’uomo di nazionalità Ucraina, attualmente ristretto in carcere, indagato per il reato di omicidio stradale sotto effetto di sostanze alcoliche aggravato dalla fuga e dall’omissione di soccorso.

La sera del 17 agosto di quest’anno, il 37enne ucraino alla guida della BMW X6 ha investito ed ucciso il 34enne Giorgio Galiero, per poi darsi alla fuga. E’ stato rintracciato intorno alle due del mattino mentre si trovava a casa della fidanzata.

La famiglia di Galiero, costituitasi parte civile nel processo, è rappresentata dagli Avvocati Giovanni Del Prete e Ferdinando Letizia.