Omicidio Ruggiero. Chiesto l’ergastolo, nessuno sconto di pena per Guarente

Le richieste del pm e dell'avvocato difensore

PARETE – Il sostituto procuratore Vittoria Petronella ha chiesto la condanna all’ergastolo per Ciro Guarente.

L’ex dipendente della Marina militare è accusato dell’efferato omicidio di Vincenzo Ruggiero e non solo. Subito dopo ha portato il corpo in un garage a Ponticelli dove ha sezionato il corpo per poi murarlo all’interno delle intercapedini.

L’avvocato difensore, invece, ha chiesto una pena minima di 16 anni e mezzo di carcere.

Un particolare agghiacciante è che alcuni resti del giovane, come parte del cranio, non sono mai stati ritrovati.

Il giudice Finamore si è ritirato in camera di consiglio.