Omicidio Ruggiero. Ciro Guarente vuole la perizia psichiatrica, “sono stato istigato”

AVERSA / PARETE – Secondo alcune indiscrezione Ciro Guarente, l’assassino di Vincenzo Ruggiero, vorrebbe chiedere una perizia psichiatrica.

Una mossa ancora in attesa di conferma, ma si presume che questa sia la strada intrapresa dall’assassino come una sorta di scappatoia giudiziaria nel tentativo di alleggerire la sua posizione.

Chiaramente questo efferato omicidio ed il tentativo “macabro” di occultare il corpo del povero Vincenzo denotano una sorta di instabilità mentale, ma sarebbe troppo semplice giustificare il tutto con una malattia psichica.

Inoltre, in carcere, starebbe scrivendo una lettera con la sua versione dei fatti, con le sue verità, già smentite dalla ricostruzione fatta dagli uomini dei carabinieri, in cui parlerebbe addirittura di una persona che lo avrebbe istigato nell’odiare Vincenzo e nel compiere questo efferato omicidio.

Sempre in questa lettera Ciro Guarente chiederebbe scusa alla mamma di Vincenzo, implorando il suo perdono.