AVERSA – Tre giorni fa la redazione di Napoli Fan Page ha reso nota una lettera giunta in redazione riguardante l’omicidio di Romina Del Gaudio, promoter napoletana, uccisa a coltellate e pistolettate ed infine abbandonata nuda nel bosco della Reggia di Carditello, il 4 giugno del 2004.

Il suo assassino non è mai stato trovato, ma oggi, dopo 14 anni, spunta fuori la lettera di una testimone anonima la quale afferma di aver visto l’uomo che l’avrebbe rapita e molto probabilmente uccisa.

Ma le informazioni non si fermano qua, infatti avrebbe fornito addirittura il numero di targa dell’auto, sulla quale sia i familiari che l’avvocato difensore stanno indagando. L’auto risulterebbe appartenere ad un uomo residente ad Aversa.

Romina è stata vista l’ultima volta viva, come racconta la testimone anonima, seduta su una panchina in Piazza Magenta, dove l’uomo misterioso a bordo dell’auto grigio scuro le avrebbe chiesto di salire, inoltre era presente una seconda persona.

Questa lettera potrebbe far riaprire le indagini, oramai, archiviate dalle Procura di Santa Maria Capua Vetere.