Omicidio Piscitelli. Chiesti 14 anni per l’ingegnere Acanfora

L'ingegnere e responsabile dell'ufficio tecnico del Comune di Cervino fu assolto in primo grado

Cervino – Si è tenuta stamattina l’udienza presso la Corte di Assise del tribunale di Napoli sull’omicidio del sindaco di Cervino Giovanni Piscitelli.

Il delitto è avvenuto il 28 febbraio 2008 a Durazzano, ben 11 anni fa, a qualche metro di distanza dalla propria vettura data alle fiamme.

L’allora primo cittadino era riuscito a scendere dal veicolo per tentare di salvarsi, ma le ustioni non gli diedero scampo.

Il pubblico ministero ha chiesto 14 anni di carcere per Pietro Esposito Acanfora, ingegnere e responsabile dell’ufficio tecnico del Comune di Cervino, assolto in primo grado.

Nelle prossime udienze in programma ci saranno le arringhe degli avvocati difensori.