Omicidio Neiviller. Chiesta pesante condanna per l’assassino

La richiesta di condanna durante la requisitoria

SANTA MARIA CAPUA VETERE – Il pubblico ministero ha formulato la richiesta di condanna durante il processo per l’omicidio di Massimo Neiviller.

Si tratta dell’imprenditore di Santa Maria Capua Vetere ucciso nel corso di una rapina al suo distributore di benzina sulla Domitiana, a Cellole.

L’imputato è il cittadino tedesco Andreas Krebs. Per lui chiesti 24 anni di carcere. Secondo l’accusa Krebs aveva “l’intenzione di uccidere Neiviller, fu un omicidio volontario. Ha ucciso una persona che non gli aveva fatto niente”. Di qui la richiesta di 24 anni di galera per Krebs, “la pena massima” per un delitto considerato non aggravato“.

Venne arrestato dalla polizia Tedesca in Germania, dove era scappato subito dopo il delitto, nella cittadina di Egeln, il 31 luglio 2017.