OMICIDIO A MADDALONI. Condannato a 30 anni l’assassino per delitto d’onore

MADDALONI – Arriva anche la condanna dai giudici della corte di Cassazione per l’omicidio di Vincenzo D’Angelo, ucciso da Angelo De Matteo di 59 anni di Maddaloni.

La furia omicida scaturì dalla scoperta di una relazione tra la vittima e la moglie dell’imputato, avvunata il 19 gennaio del 1999 sempre a Maddaloni. L’omicidio è stato scoperto solo a distanza di circa 20 anni da quando è stato commesso.

Ora la condanna è definitiva. Secondo quanto sostiene la Dda, è stato appurato che la relazione extraconiugale, oltre a costituire un affronto personale per De Matteo, rappresentava anche un’offesa intollerabile per l’intero gruppo camorristico a cui apparteneva. Quindi l’amante andava punito con la morte.