Duplice omicidio di camorra. Chiesti 18 anni di carcere per il boss Augusto La Torre

La richiesta di condanna al termine della requisitoria del pm

MONDRAGONE – Il pubblico ministero della Dda Maurizio Giordano ha chiesto una condanna a 18 anni di carcere per il boss di Mondragone Augusto La Torre.

La richiesta giunge durante il processo che lo vede imputato nel duplice omicidio dei cugini di Sparanise Teodoro e Osvaldo La Torre.

Il delitto avvenne nel giugno 1990. Il boss è accusato di essere il mandante dell’omicidio e di aver partecipato, ma a sparare non sarebbe stato lui.

Secondo la ricostruzione fatta dagli inquirenti le due vittime furono attirate in una trappola e uccise dai killer.