Omicidio di Camorra. Possibili dissidi interni al clan. Si segue la pista interna

Il delitto è stato compiuto la sera del 23 ottobre

SECONDIGLIANO – Continuano le indagini degli agenti della Polizia di Stato sull’omicidio del pregiudicato Francesco Climeni.

L’uomo è stato trovato ucciso a colpi di pistola a Secondigliano in Viale Altair, all’interno della sua Smart.

Secondo gli inquirenti il 55enne conosceva, molto probabilmente, i suoi killer. Sarebbe stato attirato in una trappola ed ucciso, forse, per una rivalità interna al clan Licciardi.

La Dda di Napoli indaga a 360 gradi ma al momento non ci sono state testimonianze utili per identificare gli esecutori del delitto.