Emanuele ucciso con una coltellata. Chiesti 10 anni

L’episodio si verificò nell’aprile del 2013, Emanuele intervenne per difendere gli amici venendo attinto da una coltellata fatale al cuore

San Cipriano d’Aversa – Il sostituto procuratore ha richiesto una condanna a dieci anni di reclusione per Agostino Veneziano.

Si tratta del giovane accusato dell’omicidio di Emanuele Di Caterino, di San Cipriano d’Aversa, ucciso con una coltellata a soli 14 anni in piazza Bellini ad Aversa.

Agostino Veneziano venne condannato dal tribunale dei minori in composizione monocratica, ed è questo che fece annullare la prima condanna nei suoi confronti. Il processo è ricominciato al tribunale dei Minorenni di Napoli, attualmente l’imputato ha 23 anni.

L’episodio si verificò nell’aprile del 2013. Ci fu un’accesa discussione tra un gruppo di ragazzi di San Cipriano ed Agostino. Emanuele intervenne per difendere gli amici venendo attinto da una coltellata fatale al cuore.