Omicidio di camorra. Arrestati due esponenti del clan Mallardo

Arrestati mandante ed esecutore dell'omicidio

GIUGLIANO – Nella mattinata odierna personale del Centro Operativo D.I.A. di Napoli ha dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Napoli su richiesta della locale D.D.A. nei confronti di due persone.

Si tratta di NAPOLITANO Francesco e di OLIMPIO Michele, elementi apicali del clan “MALLARDO”, poiché ritenuti responsabili, in concorso, dell’omicidio di DI LORENZO Mario, avvenuto in Giugliano in Campania il 12.10.1996.

A NAPOLITANO Francesco – detenuto presso il carcere di Parma in regime di cui all’art. 41 bis O.P. in esecuzione di una condanna definitiva per il reato di associazione per delinquere di stampo mafioso nella quale veniva riconosciuto reggente del clan MALLARDO e prossimo alla scarcerazione – viene in particolare contestato di essere stato, quale reggente pro tempore del clan, il mandante dell’omicidio, deciso a seguito delle reiterate violazioni alle “regole” dell’organizzazione camorristica di cui lo stesso DI LORENZO faceva parte.

Mentre ad OLIMPIO Michele viene contestato di essere stato l’esecutore materiale dell’azione delittuosa in concorso con CARACALLO Filippo, anch’egli affiliato al clan Mallardo e divenuto collaboratore di giustizia nell’aprile 2018, nei confronti del quale si è proceduto separatamente.