Omicidio del sindaco Vassallo. Sequestrate lettere dell’ex carabiniere Cioffi

Sequestrata la corrispondenza

MADDALONI – Continuano le indagini della Procura di Salerno sull’omicidio del sindaco-pescatore Angelo Vassallo.

Gli inquirenti hanno disposto il sequestro della corrispondenza privata tra Lazzaro Cioffi, l’ex carabiniere in servizio a Castello di Cisterna e la moglie Emilia D’Albenzio di Maddaloni.

Cioffi si trova in carcere da mesi, dopo il blitz contro gli spacciatori del Parco Verde di Caivano, ai quali, in cambio di soldi, passava informazioni e favori, secondo l’accusa della Dda.

I documenti finiti sotto sigillo, lettere e foto, potrebbero rappresentare una svolta nel caso Vassallo, delitto irrisolto da 8 anni. Cioffi si è sempre avvalso della facoltà di non rispondere.