Strage di camorra. 30 anni di carcere all’imprenditore dei Casalesi per 4 omicidi

La strage si consumò durante la guerra di camorra tra Casalesi e Cutoliani

CASAL DI PRINCIPE / SAN CIPRIANO D’AVERSA – Tramite rito abbreviato è stato condannato a 30 anni di carcere l’imprenditore Giancarlo Iovine.

E’ stato ritenuto colpevole dell’omicidio di Antonio Pagano, Giuseppe Mennillo, Giuseppe Orsi e Giuseppe Gagliardi, commessi a Casal di Principe il 22 aprile 1989.

Per lo stesso reato sono stati condannati all’ergastolo anche l’attuale pentito Antonio Iovine, Giuseppe Caterino e Raffaele Diana.

Quella strage di camorra venne commessa durante la guerra tra Casalesi e la Nuova camorra organizzata di Raffaele Cutolo.

Questi omicidi sono stati discussi durante i processi Spartacus 1 e Spartacus End.