19enne ucciso a coltellate da un coetaneo per motivi di droga. Un arresto

L'omicidio è maturato al culmine di una discussione riguardante la droga

SALERNO – Durante la scorsa serata gli uomini dell’arma dei carabinieri di Sala Consilina guidati dal capitano Davide Acquaviva hanno fermato, K. L., un 18enne incensurato.

Il giovane a seguito delle indagini dei militari è ritenuto il responsabile dell’omicidio volontario con occultamento di cadavere in danno di Antonio Alexander Pascuzzo, il 19enne scomparso il 6 aprile scorso, dopo essersi allontanato dalla propria abitazione.

A seguito di un diverbio legato ad una questione di droga, il giovane avrebbe estratto un coltello e colpito sette volte il Pascuzzo.

L’arrestato durante l’interrogatorio avrebbe ammesso l’omicidio. Attualmente si trova detenuto presso il carcere di Potenza. Per domani mattina è stata fissata l’autopsia presso l’ospedale di Polla (Salerno) sul corpo della vittima.