Trascinò e uccise la sua ex con l’auto. Chiesti 30 anni di carcere per Varriale

Si sta svolgendo il processo con rito abbreviato presso il tribunale di Aversa

MUGNANO / MELITO – Chiesti 30 anni di carcere per Giuseppe Varriale, il giovane accusato della morte della 24enne Alessandra Madonna, trascinandola per alcuni metri con la sua Range Rover.

La morte della giovane ballerina di Melito avvenne la notte tra l’8 e il 9 settembre del 2017, quando a seguito di una lite tra i due protagonisti della vicenda, venne trascinata dall’auto ed uccisa.

Il processo si sta svolgendo con rito abbreviato presso il tribunale Napoli nord. I familiari della giovane vittima si sono costituiti parte civile.

Attualmente il 30enne Varriale si trova agli arresti domiciliari, in attesa della sentenza del giudice.