Omicidi di camorra per la scalata al clan Amato Pagano. 6 arresti

Ricostruite le dinamiche dopo oltre 10 anni

MUGNANO – Gli agenti della Squadra Mobile di Napoli hanno notificato sei misure cautelari ad altrettante persone ritenute gli autori di due omicidi, avvenuti a Mugnano, rispettivamente il 19 dicembre 2006 e il 14 aprile del 2008.

Si tratta di omicidi di camorra maturati nell’ambito di una lotta interna al clan scissionista degli Amato Pagano di affermarsi sul territorio di Mugnano.

Si tratta degli omicidi di Eugenio Santoro e Salvatore Cipolletta.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori il primo delitto venne commesso da un commando di killer del clan Lo Russo che, all’epoca, era alleato con gli Amato-Pagano.

Cipolletta venne ucciso su decisione dei vertici del clan i quali decisero di eliminarlo, questa volta ricorrendo ai propri sicari.