Nuova linea metropolitana da Aversa a Capua: progetto da 210 Milioni

A darne notizia è la società di trasporti campana Eav, Ente autonomo Volturno

Immagine di repertorio

Una nuova linea metropolitana che collegherà le città di Aversa, Teverola, Santa Maria Capua Vetere e Capua.

E’ il progetto che la giunta regionale della Campania ha inserito tra le “istanze per l’accesso alle risorse destinate al Trasporto Rapido di Massa ed Impianti fissi” a valere sul Fondo per il rilancio degli investimenti per la parte nella disponibilità del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

A darne notizia è la società di trasporti campana Eav, Ente autonomo Volturno, che in una nota riferisce di “primo importante risultato” ottenuto dall’iniziativa dei sindaci Alfonso Golia (Aversa), Luca Branco (Capua), Tommaso Barbato (Teverola) e Antonio Mirra (Santa Maria Capua Vetere), che sono riusciti ad “accelerare l’inserimento delle conurbazioni di Caserta ed Aversa nel sistema della metropolitana regionale”.

Secondo quanto riferisce l’agenzia Dire, l’investimento richiesto per il nuovo collegamento, compreso il materiale rotabile, ammonta a 209,3 milioni di euro. Il progetto della nuova linea tranviaria, illustrato ed approvato nei suoi aspetti tecnici in un incontro organizzato dal presidente Eav Umberto De Gregorio, con i sindaci, il direttore operativo di Eav Pasquale Sposito, il responsabile della progettazione Francesco Fusco, e il responsabile dell’Integrazione delle prestazioni specialistiche Tommaso Esposito, prevede il collegamento tra l’attuale stazione Metropolitana di Aversa Centro (Eav) con la stazione di Santa Maria Capua Vetere (Eav) fino ad attestarsi nel centro di Capua. I tempi previsti per la realizzazione sono circa 5 anni, con apertura all’esercizio prevista per gennaio 2026. Il cronoprogramma per la realizzazione dell’opera prevede: affidamento e redazione progetto definitivo (entro fine 2021), con verifica della progettazione prevista entro febbraio 2022; affidamento e redazione progetto esecutivo (entro fine ottobre 2022), con verifica della progettazione prevista entro fine 2023; termine esecuzione lavori entro fine 2025.