Noto commercialista Casertano si costituisce in carcere

Fu coinvolto in un’inchiesta su un giro di tangenti in Liguria che coinvolse anche un manager dell’Agenzia delle Entrate

Immagine di repertorio

Caserta – Si è costituito in carcere Francesco Canzano, 67 anni, noto commercialista di Caserta e manager di azienda. A dare conferma della notizia è l’edizione odierna di “Cronache”.

Secondo quanto riferito dal quotidiano il professionista ha deciso di presentarsi presso il penitenziario appena la Cassazione ha respinto il ricorso presentato dal suo legale.

Canzano deve scontare un anno e 10 mesi di reclusione per corruzione e proprio in virtù della legge “Spazzacorrotti” dovrà essere recluso.

Fu coinvolto in un’inchiesta su un giro di tangenti in Liguria che coinvolse anche un manager dell’Agenzia delle Entrate. Canzano è il fratello dell’ex vicesindaco di Caserta, all’epoca della giunta Falco.

Leggi:  La truffa della ricarica Postepay. Decine e decine di tabaccai truffati in tutta provincia