Non pagano l’autostrada. Condannati a 8 mesi di carcere

NAPOLI – Due automobilisti sono stati condannati dalla giudice monocratico del Tribunale di Napoli 7° sez. penale, ad una multa salatissima, a pagare tutte le spese legali e a 8 mesi di carcere per insolvenza fraudolenta continuata e truffa aggravata.

Il tutto è partito su una querela da parte della società autostrade, in cui denunciavano il comportamento continuato di due automobilisti, i quali utilizzavano il varco per il telepass in autostrada, ma naturalmente senza averne diritto. Ecco la note stampa:

«La magistratura – è scritto nella nota – sempre più spesso e con rapidità sanziona, come dovuto, il comportamento illecito di chi tenta di non pagare il pedaggio autostradale quando dovuto. Condotta scellerata che comporta gravi conseguenze a chi si rende responsabile di tale illecito, come accaduto in questi giorni a due automobilisti campani».

«Le esemplari condanne – si rende noto – sono state inflitte ai due automobilisti che, transitando sulla rete autostradale utilizzavano con frequenza le piste dedicate al servizio automatico Telepass, senza essere forniti del relativo dispositivo di pagamento, cercando di eludere in maniera fraudolenta i sistemi di pagamento in funzione sull’ autostrada. I ripetuti illeciti, che ribadiamo costituiscono un vero e proprio reato penale punibile con l’arresto e con sanzioni amministrative e risarcimento dei danni in sede civile, sono stati accertati grazie al sistema di immediata ripresa delle fotocamere poste al servizio delle piste di accesso sia di giorno che di notte a cui non è possibile sfuggire».