Truffa delle finte assicurazioni, 36 indagati. TUTTI I NOMI

Il gruppo criminale operava soprattutto nei comuni di Villa Literno, Cancello ed Arnone e Castel Volturno

Villa Literno – Sono 36 le persone indagate nella maxi inchiesta che ha portato alla notifica di 16 misure cautelari per le truffe sulle finte polizze assicurative.

Per i due fratelli Catena, ritenuti dagli investigatori i capi dell’organizzazione, è scattata la detenzione in carcere, per 8 invece sono stati disposti i domiciliari.

Il gruppo criminale operava soprattutto nei comuni di Villa Literno, Cancello ed Arnone e Castel Volturno. (QUI TUTTI I DETTAGLI)

In totale sono 20 gli indagati a piede libero. Le vittime della truffa sulle false polizze Rca sono sia i privati cittadini, che le compagnie assicurative, a causa del danno di immagine e commerciale.

GLI INDAGATI:

CARCERE

Federico Catena – 36 anni – Villa Literno

Dionigi Catena – 31 anni – Villa Literno

ARRESTI DOMICILIARI

Salvatore Piccerillo – 42 anni – Macerata Campania

Vittorio Alfiero – 38 anni – Castel Volturno

Andrea Alfiero – 37 anni – Castel Volturno

Dario Santoro – 51 anni – Santa Maria Capua Vetere

Francesco Pacia – 39 anni – Villa Literno

Vincenza Castellari – 48 anni – Villa Literno

Marcello Benetenuto Paolella – 42 anni – Falciano del Massico

OBBLIGO DI DIMORA

Davide Della Corte – Villa Literno

Angelino Anna Mangiapelo – Sant’Antimo

OBBLIGO DI FIRMA

Virginia Di Tella

Nicola Di Tella – Casaluce

Marco Catena – Villa Literno

Michele De Rosa – Villa Literno

INDAGATI A PIEDE LIBERO

Antonio Di Dona – Villa Literno

Paola Farina – Castel Volturno

Ayoub Mouzhir – Villa Literno

Yakoub Mouzhir – Villa Literno

Giuseppe Caterino – Villa Literno

Tammaro Della Corte – Villa Literno

Antonio Verone – Villa Literno

Virginia Ranieri – Villa Literno

Giuseppe Catena – Villa Literno

Giacomo Paolella – Falciano del Massico

Filomena Di Marino – Giugliano

Alberto Cataneo – Capua

Pietro Ponticelli – Trentola Ducenta

Mario Corvino – Casal di Principe

Francesca Sarnataro – Castel Volturno

Raffaele Lucariello – Teverola

Emilia Potenza – Villa Literno

Francesco Saggiomo – Napoli

Camillo Gravante – Recale

Mario Pietropaolo – Mondragone

Massimo Palmacci – Torino