Noleggia un’auto e dichiara il furto. 35enne smascherata dal GPS e denunciata

I dati del GPS è stato scoperto che la ragazza ha dichiarato il falso

SANT’ANTIMO / CASERTA – A Pontecorvo, in provincia di Frosinone, i militari del Comando Stazione Carabinieri, a conclusione di specifica attività info-investigativa, deferivano in stato di libertà, alla Procura di Cassino, una 35enne del posto, incensurata, in quanto ritenuta responsabile del reato di “simulazione di reato e tentata truffa”.

La donna nella mattinata del 13 giugno 2018, aveva sporto formale denuncia di furto relativamente ad un’autovettura intestata a una società di noleggio con sede a Trento, dichiarando che nella serata del 12 giugno l’aveva regolarmente parcheggiata nei pressi della sua abitazione e, durante la nottata, era stata asportata da ignoti.

Il suddetto veicolo poi, veniva rinvenuto nella stessa mattinata in Sant’Antimo, dai militari della locale Stazione Carabinieri.

Le mirate attività investigative svolte nell’immediatezza dai militari, consistenti nell’attenta analisi del rilevatore di posizione Gps, installato sul veicolo dalla società “Alfa Evolution Technology”, consentiva di accertare che l’auto, diversamente da quanto denunciato dall’indagata, dall’8 al 13 giugno 2018, aveva circolato nelle sole province di Caserta e Napoli, da qui la denuncia per simulazione di reato e tentata truffa.